Privacy

    

Progetto di Ricerca sulla prevenzione delle cadute

Studio osservazionale di coorte sulla frequenza e i fattori predittivi di caduta nei pazienti con malattia di Parkinson

 

Promotori: LIMPE e DISMOV-SIN

 

Coordinatore:
Prof. Giovanni Abbruzzese
Clinica Neurologica 2
IRCCS A.O.U. S. Martino IST
Genova

 

Comitato Scientifico:
Giovanni Abbruzzese – Genova
Paolo Barone – Salerno
Fabrizio Stocchi – Roma
Elisa Pelosin – Genova
Alfonso Fasano – Roma

 

Le cadute nella malattia di Parkinson

I pazienti con malattia di Parkinson presentano cadute con frequenza elevata e molto superiore a quella di soggetti sani della stessa età. Tali cadute si verificano durante le attività della vita quotidiana, anche in condizioni di trattamento farmacologico ottimale. Le cadute possono determinare conseguenze traumatiche, favorire la “paura di cadere”, determinare una ridotta mobilità con conseguente perdita dell’autonomia personale, isolamento sociale, ed aumentato ricorso ad assistenza ed ospedalizzazione.
Le cause delle cadute nella malattia di Parkinson sono molteplici, complesse e non ancora del tutto chiarite. Inoltre, questo problema clinico appare sostanzialmente non-responsivo alle terapie mediche o chirurgiche.
L’identificazione dei fattori predittivi del rischio di caduta appare fondamentale al fine di programmare interventi preventivi o trattamenti riabilitativi specifici. Tuttavia gli studi disponibili non hanno raggiunto risultati conclusivi e la stessa frequenza reale delle cadute appare incerta.

 

Finalità dello studio

Gli obiettivi dello studio sono quelli di stimare la frequenza di cadute in una ampia popolazione (1000 casi) di pazienti affetti da malattia di Parkinson (reclutati in centri italiani dedicati alla diagnosi e cura della malattia di Parkinson ed afferenti alla LIMPE e DISMOV-SIN), identificando eventuali parametri clinici associati o predittivi del rischio di caduta.

 

Modalità dello studio

Nell’ambito di una normale visita neurologica si rileveranno le seguenti informazioni: dati anagrafici (data di nascita, sesso, stato civile, professione) anamnesi generale (peso, statura, pressione arteriosa, patologie concomitanti non neurologiche e neurologiche, condizioni mediche che possono essere associate o predisporre a cadute, terapia non anti-parkinsoniana in atto), anamnesi specifica e farmacologica per malattia di Parkinson (anno della prima diagnosi di malattia, anno di comparsa dei primi sintomi motori, tipologia e distribuzione dei sintomi motori all’esordio, anno di inizio primo trattamento, quale/i farmaci, terapia antiparkinsoniana in atto). Saranno, inoltre, somministrati ai pazienti scale cliniche e questionari per valutare la qualità della vita, depressione ed ansia, cammino ed equilibrio.

 

Benefici attesi da questa ricerca

Il presente studio potrebbe fornire nuovi elementi utili nella gestione clinica delle cadute nella malattia di Parkinson. In particolare, una migliore comprensione dei fattori demografici/clinici associati alle cadute potrebbe essere di considerevole rilevanza, in quanto permetterebbe di orientare razionalmente il trattamento farmacologico e riabilitativo di questo disabilitante aspetto della malattia.

 

Racconta qui la tua Storia Racconta qui la tua Storia                             Seguici su: Twitter Facebook GooglePlus

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I dettagli relativi alla Giornata Parkinson 2019 saranno disponibili a partire da Ottobre 2019.
Nel frattempo puoi consultare le
Strutture che si occupano di Parkinson più vicine a te (★)
.

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

(★)

Le denominazioni delle Strutture coinvolte nella Giornata Parkinson sono state autonomamente scelte dalle stesse non essendo l'Accademia LIMPE-DISMOV e la Fondazione LIMPE per il Parkinson ONLUS intervenute negli atti diretti e/o indiretti.

Per INFORMAZIONI

ATTIVO DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ
DALLE 10.00 ALLE 17.00

 

Link Utili

 

Diventa amico della
Fondazione LIMPE per il Parkinson Onlus

 

 

Copyright © 2012 Giornata della Malattia di Parkinson. Tutti i diritti riservati.
Condizioni di utilizzo                                                      

 

Un'iniziativa promossa da: